We are apologize for the inconvenience but you need to download
more modern browser in order to be able to browse our page

Download Safari
Download Safari
Download Chrome
Download Chrome
Download Firefox
Download Firefox
Download IE 10+
Download IE 10+

Etruscanning

Sviluppo software, light design, musiche, per linstallazione di realtà virtuale Etruscanning, dedicata alla ricostruzione digitale della famosa tomba etrusca Regolini Galassi di Cerveteri, scoperta, ancora intatta nel 1836. Al suo interno sono stati ricollocati virtualmente gli oggetti dello straordinario corredo funerario, oggi conservati presso il Museo Gregoriano Etrusco dei Musei Vaticani.

L’elemento più innovativo dell’applicazione è il paradigma di interazione, basato sull’uso di interfacce di interazione naturale. Il pubblico ha la possibilità di esplorare lo spazio virtualmente ricostruito, di avvicinarsi agli oggetti, carichi di significati simbolici, di toccarli ed ascoltare le narrazione dei defunti, personaggi di alto rango, a cui tale inestimabile corredo fu dedicato. Tutto questo senza usare joystick,mouse, tastiere o console ma con il solo movimento del corpo, muovendosi nello spazio antistante la proiezione, nel modo più semplice e naturale.

Roma – Musei Vaticani, Palazzo delle Esposizioni, Allard Pierson Museum di Amsterdam, National Museum for Antiquities di Leiden, Gallo-Roman Museum di Tongeren.

Responsabile CNR: Eva Pietroni (CNR-ITABC). Partner del progetto: Allard Pierson Museum (il muse archaeologico dell’Università di Amsterdam) di Amsterdam, National Museum for Antiquities di Leiden, Gallo-Roman Museum di Tongeren in Belgio, CNR-ITABC di Roma, Visual Dimension a Ename in Belgio. Partner associati: i Musei Vaticani e la Soprintendenza Archeologica dell’Etruria Meridionale.

Etruscanning ha vinto il 1° award alla manifestazione Archeovirtual 2012, fra le 20 applicazioni provenienti da tutto il mondo e selezionate da una commissione internazionale e, in questa stessa occasione,  è stata l’applicazione più votata dal pubblico.

Etruscanning ha vinto il primo premio internazionale all’IHA, Italian Heritage Award (http://www.italianheritageaward.org), nella categoria Comunicazione e Divulgazione dei Beni Culturali.

L’applicazione è stata selezionata per far parte della mostra “L’Italia del Futuro” sulle eccellenze della ricerca italiana nei vari ambiti disciplinari organizzata dal MAE e dal CNR.

L’applicazione è ospitata dai Musei Vaticani.